PVG Pharma Volley Giuliani

BENVENUTI IN PVG

IN PRIMO PIANO

ULTIME NEWS

21 febbraio,2019

Sabato 23 febbraio Pvg Bari fa visita a Fiamma Torrese seconda in classifica

All’andata al Palamartino le baresi vinsero 3-2 in rimonta

Dopo il ko casalingo contro la capolista, per la Pharma Volley Giuliani Bari c’è un’altra sfida contro una delle migliori squadre del girone D, Fiamma Torrese. La 17a giornata di B1 femminile, in programma sabato 23 febbraio alle 18.30, porta le foxes al PalaPittoni di Torre Annunziata (via Bottaro), in provincia di Napoli per sfidare la squadra allenata da Adelaide Salerno che attualmente occupa il secondo posto in classifica con 28 punti, 5 in meno di Aprilia, frutto di 10 vittorie e 4 sconfitte. Un buon momento per la formazione campana, reduce dalla vittoria contro Casal de’ Pazzi e dal tie-break vinto a Isernia nell’ultimo turno che l’ha rilanciata in piena zona playoff, a +4 sulla terza piazza contesa da Cerignola e Arzano.

Il calendario non sorride a Cariello e compagne. Dopo il giro di boa, in sei giornate Pvg si ritrova ad affrontare le prime cinque squadre del gruppo con in mezzo lo scontro diretto caldissimo contro Assitec Sant’Elia, che verrà disputato domenica 3 marzo (eccezionalmente al Palaflorio). Il match contro la capolista di sabato scorso ha lasciato pochi dubbi: dopo un ottimo primo set vinto dalle ragazze di coach Sarcinella, le laziali hanno dimostrato la propria superiorità portando a casa un perentorio 1-3. Bisogna ripartire da quel primo set, dalla determinazione messa in campo e dall’applicazione maniacale in difesa, vero marchio di fabbrica della Pharma Giuliani. Pvg è inchiodata ai 13 punti, ora 10a del girone sorpassata al nono posto dal Sant’Elia (15 punti) corsaro nello scontro salvezza di Palmi. Penultimi proprio i calabresi (a 11), con un solo punto di vantaggio sui corregionali del Lamezia. E sabato, mentre Pvg sarà impegnata a Torre Annunziata, andrà in scena il derby calabrese tra le ultime due della classe (turno di riposo invece per Sant’Elia).

Tante le insidie nel 6+1 napoletano sconfitto dalle foxes all’andata dopo quasi tre ore di gioco. Fu la prima vittoria in B1 della Pvg capace di rimontare due set di svantaggio e far sua la partita al tie-break, grazie ad una prova di squadra maiuscola. In quell’occasione, il pubblico del Palamartino aveva potuto ammirare il talento delle schiacciatrici oplontine Maria Boccia e Giusy Astarita che compongono il sestetto titolare insieme a veterane come Palladino al palleggio, Tanzini opposto e Moretti libero e alle giovanissime centrali Dell’Ermo e Figini. Pvg nella formazione ormai consolidata (in attesa del rientro di Savina Binetti e Adelaide Soleti) con la diagonale Romanazzi-Peonia, Caputo e Cariello di banda, Labianca e Piemontese al centro e Minervini libero.

Arbitri di Fiamma Torrese-Pvg Bari saranno Giuseppe Citro e Francesco Baldi.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.
... Guarda tuttoComprimi

Sabato 23 febbraio Pvg Bari fa visita a Fiamma Torrese seconda in classifica

All’andata al Palamartino le baresi vinsero 3-2 in rimonta

Dopo il ko casalingo contro la capolista, per la Pharma Volley Giuliani Bari c’è un’altra sfida contro una delle migliori squadre del girone D, Fiamma Torrese. La 17a giornata di B1 femminile, in programma sabato 23 febbraio alle 18.30, porta le foxes al PalaPittoni di Torre Annunziata (via Bottaro), in provincia di Napoli per sfidare la squadra allenata da Adelaide Salerno che attualmente occupa il secondo posto in classifica con 28 punti, 5 in meno di Aprilia, frutto di 10 vittorie e 4 sconfitte. Un buon momento per la formazione campana, reduce dalla vittoria contro Casal de’ Pazzi e dal tie-break vinto a Isernia nell’ultimo turno che l’ha rilanciata in piena zona playoff, a +4  sulla terza piazza contesa da Cerignola e Arzano.

Il calendario non sorride a Cariello e compagne. Dopo il giro di boa, in sei giornate Pvg si ritrova ad affrontare le prime cinque squadre del gruppo con in mezzo lo scontro diretto caldissimo contro Assitec Sant’Elia, che verrà disputato domenica 3 marzo (eccezionalmente al Palaflorio). Il match contro la capolista di sabato scorso ha lasciato pochi dubbi: dopo un ottimo primo set vinto dalle ragazze di coach Sarcinella, le laziali hanno dimostrato la propria superiorità portando a casa un perentorio 1-3. Bisogna ripartire da quel primo set, dalla determinazione messa in campo e dall’applicazione maniacale in difesa, vero marchio di fabbrica della Pharma Giuliani. Pvg è inchiodata ai 13 punti, ora 10a del girone sorpassata al nono posto dal Sant’Elia (15 punti) corsaro nello scontro salvezza di Palmi. Penultimi proprio i calabresi (a 11), con un solo punto di vantaggio sui corregionali del Lamezia. E sabato, mentre Pvg sarà impegnata a Torre Annunziata, andrà in scena il derby calabrese tra le ultime due della classe (turno di riposo invece per Sant’Elia).  

Tante le insidie nel 6+1 napoletano sconfitto dalle foxes all’andata dopo quasi tre ore di gioco. Fu la prima vittoria in B1 della Pvg capace di rimontare due set di svantaggio e far sua la partita al tie-break, grazie ad una prova di squadra maiuscola. In quell’occasione, il pubblico del Palamartino aveva potuto ammirare il talento delle schiacciatrici oplontine Maria Boccia e Giusy Astarita che compongono il sestetto titolare insieme a veterane come Palladino al palleggio, Tanzini opposto e Moretti libero e alle giovanissime centrali Dell’Ermo e Figini. Pvg nella formazione ormai consolidata (in attesa del rientro di Savina Binetti e Adelaide Soleti) con la diagonale Romanazzi-Peonia, Caputo e Cariello di banda, Labianca e Piemontese al centro e Minervini libero.

Arbitri di Fiamma Torrese-Pvg Bari saranno   Giuseppe Citro e Francesco Baldi.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.it.Image attachment

18 febbraio,2019

Pvg Bari vince il primo set, ma deve arrendersi alla Giò Volley Aprilia 1-3

La capolista allunga sulla seconda Fiamma Torrese, prossima avversaria delle foxes

L’illusione dura un set e poco più: Pharma Volley Giuliani Bari vince il primo parziale contro la capolista Giò Volley Aprilia, ma non resiste al ritorno veemente della prima della classe che fa sua la partita per 3-1, nella 16a giornata di B1 femminile (girone D). La partita di andata giocata alla pari dalle due squadre e terminata al tie-break è solo un ricordo. Le ragazze allenate da coach Nino Gagliardi nel frattempo hanno raggiunto una piena consapevolezza dei propri mezzi; al Palamartino ribaltano rapidamente le sorti dell’incontro, inanellando l’ottava vittoria consecutiva che le porta a +5 su Fiamma Torrese, prossima avversaria della Pvg. Le baresi, dopo l’exploit iniziale, vengono travolte nel secondo e terzo set, ritrovando compattezza nella quarta frazione, la più equilibrata del match che con un po’ di fortuna avrebbe potuto portare al tie-break. Le ragazze di coach Sarcinella, inchiodate a quota 13 punti, sono terzultime nel girone, sorpassate da Sant’Elia, vittoriosa in cinque set nello scontro diretto di Palmi. Lamezia resta il fanalino di coda a 10 punti, uno in meno delle corregionali.

- La partita -

Pvg scende in campo con il consueto 6+1 composto da Romanazzi in cabina di regia, Peonia opposto, di banda Cariello e Caputo, centrali Piemontese e Labianca, libero Minervini; Aprilia risponde con la diagonale Muzi-Borelli, con Castellucci e Deborah Liguori martelli, centrali capitan Sestini e Cerini, libero Federica Vittorio, premiata come miglior giocatrice dell’incontro. Si comincia da un buon turno al servizio di Monica Piemontese con tanto di ace propiziatorio: 4-2. Mani-fuori di Peonia per il 7-3. Pvg parte con grande grinta e con un’attenzione maniacale in difesa che fa la differenza. Due ace di Sestini (saranno 7 complessivi per Aprilia) portano alla prima rimonta laziale: 7-9. Ace di Liguori e blockout di Borelli: la capolista mantiene un piccolo vantaggio, 12-15. Ace di Romanazzi e gran diagonale di Peonia (13 punti), seguiti dal servizio vincente di Cariello: 17-17. Ancora la ex Santa Teresa colpisce due volte sfruttando il muro ospite per il 20-17. Borelli, top scorer dell’incontro con 21 punti, lotta fino in fondo, ma Pvg ha preso un buon ritmo in attacco. Peonia e Caputo rimpolpano il vantaggio, Piemontese in primo tempo sigilla il 25-22.

Secondo parziale senza storia. Aprilia non si lascia innervosire dall’esito inaspettato del primo set. Ritrova rapidamente la serenità necessaria e grazie a Borelli e a un ace di Muzi costruisce il primo vantaggio: 5-8. Grande set per le centrali ospiti: due ace di Cerini e due muri vincenti di Sestini per il 7-14. Sarcinella inserisce Pedone e Lattanzio. Mani-fuori di Borelli che allunga il distacco a 8 punti (9-17). Pvg fa fatica a mettere palla a terra mentre i suoi attacchi vengono continuamente rintuzzati. Sul finire del set, entrambe le squadre commettono molti errori. Ma il gap è tale che ad Aprilia basta poco per portare a casa il set: 13-25.

Nel terzo set rientrano Romanazzi e Cariello, ma la musica non sembra cambiare. Un muro di Piemontese chiude un lunghissimo scambio che scatena gli applausi del pubblico barese: 1-3. Fast lungolinea di Labianca (12 punti per la centrale): 4-6. Muzi due volte beffa le baresi di seconda: 6-10. Borelli sfrutta il nastro e poi le mani del muro: 8-14. Peonia risponde con un diagonale imprendibile: 9-16. Pvg cerca la rimonta, guidata da Labianca e Peonia: 14-20. Caputo (14 punti) si prende la scena con un muro vincente, a cui seguono un potente attacco e un astuto pallonetto in posto 3: 16-22. La difesa di casa è meno precisa rispetto al primo set e non può reggere la potenza di fuoco della capolista. Liguori e Cerini ampliano il divario, Muzi mette la ciliegina sulla torta con l’ace del 17-24. La chiude Borelli con un missile in parallela: 17-25.

Sull’1-2 il quarto set rappresenta l’ultima spiaggia. Pvg riparte con convinzione e si porta subito in vantaggio: 8-5. Sestini trova il primo tempo del 9-9. Caputo in pallonetto, risponde Liguori (8 punti nel set, 16 in totale) in blockout: 11-13. Piemontese caparbia in primo tempo, poi il muro di Labianca riporta il parziale in parità: 14-14 e poi 16-16. Due fast fulminanti di Labianca per un nuovo vantaggio barese: 18-16. C’è spazio per Francesca Lattanzio e Mariangela Pedone. Non ci sarebbe spazio per errori a questo punto. Invece gli attacchi delle foxes si fanno imprecisi. E Liguori ne approfitta, forzando a più riprese il muro di casa e ribaltando le sorti del set: 18-22. Poderosa pipe di Peonia e colpo da posto 4 di Cariello: 20-23. Il muro di Piemontese ridà fiducia nella rimonta e nel tie-break: 21-23. Ma la risalita si ferma qui. Liguori sfrutta ancora una volta le mani del muro, poi un errore barese mette fine alla contesa: 21-25 e tre punti alla capolista.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it
... Guarda tuttoComprimi

Pvg Bari vince il primo set, ma deve arrendersi alla Giò Volley Aprilia 1-3

La capolista allunga sulla seconda Fiamma Torrese, prossima avversaria delle foxes

L’illusione dura un set e poco più: Pharma Volley Giuliani Bari vince il primo parziale contro la capolista Giò Volley Aprilia, ma non resiste al ritorno veemente della prima della classe che fa sua la partita per 3-1, nella 16a giornata di B1 femminile (girone D). La partita di andata giocata alla pari dalle due squadre e terminata al tie-break è solo un ricordo. Le ragazze allenate da coach Nino Gagliardi nel frattempo hanno raggiunto una piena consapevolezza dei propri mezzi; al Palamartino ribaltano rapidamente le sorti dell’incontro, inanellando l’ottava vittoria consecutiva che le porta a +5 su Fiamma Torrese, prossima avversaria della Pvg. Le baresi, dopo l’exploit iniziale, vengono travolte nel secondo e terzo set, ritrovando compattezza nella quarta frazione, la più equilibrata del match che con un po’ di fortuna avrebbe potuto portare al tie-break. Le ragazze di coach Sarcinella, inchiodate a quota 13 punti, sono terzultime nel girone, sorpassate da Sant’Elia, vittoriosa in cinque set nello scontro diretto di Palmi. Lamezia resta il fanalino di coda a 10 punti, uno in meno delle corregionali.

 - La partita -

Pvg scende in campo con il consueto 6+1 composto da Romanazzi in cabina di regia, Peonia opposto, di banda Cariello e Caputo, centrali Piemontese e Labianca, libero Minervini; Aprilia risponde con la diagonale Muzi-Borelli, con Castellucci e Deborah Liguori martelli, centrali capitan Sestini e Cerini, libero Federica Vittorio, premiata come miglior giocatrice dell’incontro. Si comincia da un buon turno al servizio di Monica Piemontese con tanto di ace propiziatorio: 4-2. Mani-fuori di Peonia per il 7-3. Pvg parte con grande grinta e con un’attenzione maniacale in difesa che fa la differenza. Due ace di Sestini (saranno 7 complessivi per Aprilia) portano alla prima rimonta laziale: 7-9. Ace di Liguori e blockout di Borelli: la capolista mantiene un piccolo vantaggio, 12-15.  Ace di Romanazzi e gran diagonale di Peonia (13 punti), seguiti dal servizio vincente di Cariello: 17-17.  Ancora la ex Santa Teresa colpisce due volte sfruttando il muro ospite per il 20-17. Borelli, top scorer dell’incontro con 21 punti, lotta fino in fondo, ma Pvg ha preso un buon ritmo in attacco. Peonia e Caputo rimpolpano il vantaggio, Piemontese in primo tempo sigilla il 25-22.

Secondo parziale senza storia. Aprilia non si lascia innervosire dall’esito inaspettato del primo set. Ritrova rapidamente la serenità necessaria e grazie a Borelli e a un ace di Muzi costruisce il primo vantaggio: 5-8. Grande set per le centrali ospiti: due ace di Cerini e due muri vincenti di Sestini per il 7-14. Sarcinella inserisce Pedone e Lattanzio.  Mani-fuori di Borelli che allunga il distacco a 8 punti (9-17). Pvg fa fatica a mettere palla a terra mentre i suoi attacchi vengono continuamente rintuzzati. Sul finire del set, entrambe le squadre commettono molti errori. Ma il gap è tale che ad Aprilia basta poco per portare a casa il set: 13-25.

Nel terzo set rientrano Romanazzi e Cariello,  ma la musica non sembra cambiare. Un muro di Piemontese chiude un lunghissimo scambio che scatena gli applausi del pubblico barese: 1-3. Fast lungolinea di Labianca (12 punti per la centrale): 4-6. Muzi due volte beffa le baresi di seconda: 6-10. Borelli sfrutta il nastro e poi le mani del muro: 8-14. Peonia risponde con un diagonale imprendibile: 9-16. Pvg cerca la rimonta, guidata da Labianca e Peonia: 14-20. Caputo (14 punti) si prende la scena con un muro vincente, a cui seguono un potente attacco e un  astuto pallonetto in posto 3: 16-22. La difesa di casa è meno precisa rispetto al primo set e non può reggere la potenza di fuoco della capolista. Liguori e Cerini ampliano il divario, Muzi mette la ciliegina sulla torta con l’ace del 17-24. La chiude Borelli con un missile in parallela: 17-25.

Sull’1-2 il quarto set rappresenta l’ultima spiaggia. Pvg riparte con convinzione e si porta subito in vantaggio: 8-5. Sestini trova il primo tempo del 9-9. Caputo in pallonetto, risponde Liguori (8 punti nel set, 16 in totale) in blockout: 11-13. Piemontese caparbia in primo tempo, poi il muro di Labianca riporta il parziale in parità: 14-14 e poi 16-16.  Due fast fulminanti di Labianca per un nuovo vantaggio barese: 18-16. C’è spazio per Francesca Lattanzio e Mariangela Pedone. Non ci sarebbe spazio per errori a questo punto. Invece gli attacchi delle foxes si fanno imprecisi. E Liguori ne approfitta, forzando a più riprese il muro di casa e ribaltando le sorti del set: 18-22. Poderosa pipe di Peonia e colpo da posto 4 di Cariello: 20-23. Il muro di Piemontese ridà fiducia nella rimonta e nel tie-break: 21-23. Ma la risalita si ferma qui. Liguori sfrutta ancora una volta le mani del muro, poi un errore barese mette fine alla contesa: 21-25 e tre punti alla capolista.  

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.itImage attachment

12 febbraio,2019

Le LittleFoxes del settore giovanile under 18 continuano a mietere vittorie, e lo fanno oggi anche fuori casa vs un glorioso avversario strapazzato in 3 set a 0 ed in meno di 60min.
A parlare é il campo, con parziali da categoria superiore: 16-25; 7-25; 12-25.

Complimenti a tutta le nostre giovani promesse e a chi sa farsi trovare pronta pur non essendo titolare dall’inizio del campionato, merito dello staff che ha saputo motivare tutto il gruppo e dare ad ognuna lo spazio giusto al momento giusto.
Le cose c’è un solo modo per farle..farle bene!
Amatori Volley 0 - PVG Bari 3...#wearepvg🥰
... Guarda tuttoComprimi

Le LittleFoxes del settore giovanile under 18 continuano a mietere vittorie, e lo fanno oggi anche fuori casa vs un glorioso avversario strapazzato in 3 set a 0 ed in meno di 60min.
A parlare é il campo, con parziali da categoria superiore: 16-25; 7-25; 12-25.

Complimenti  a tutta le nostre giovani promesse e a chi sa farsi trovare pronta pur non essendo titolare dall’inizio del campionato, merito dello staff che ha saputo motivare tutto il gruppo e dare ad ognuna lo spazio giusto al momento giusto.
Le cose c’è un solo modo per farle..farle bene!
Amatori Volley 0 - PVG  Bari 3...#wearepvg🥰

 

Comment on Facebook

Ma quante 2001 erano in campo nella pvg? A noi c’erano ragazze 2004

Brave ragazze !!!!continuate così❤️

Complimenti!

Ma è csen o fipav? Junior?

Bravissime..👏👏👏

Brave ....😘

bravissime👏👏👏

Brabissime

+ View previous comments

09 febbraio,2019

Ben 124 anni fa, il 9 febbraio nasceva il gioco della pallavolo.
Un signore di nome, William Morgan, fischiava la prima partita, dando il via alla storia, non avendo la benché minima idea del guaio che avrebbe combinato!

Quanto del dannato tempo della nostra vita ci ha portato via quel momento e questa straordinaria invenzione?
Senza parlare di tutte le incazzature che ci ha regalato e di tutte le delusioni, che hanno seguito memorabili sconfitte, senza dimenticare le crisi di nervi e l’isteria collettiva?

Quante volte il pallone ha ballato sul nastro ed è caduto dalla nostra parte?
Quante volte l’arbitro ha fischiato contro una chiamata dubbia e noi ci siamo scagliati contro quella decisione ma poi abbiamo ripreso a urlare e tifare come se non ci fosse domani?
Quante volte, abbiamo vinto e al tempo stesso perso un tie break, dopo due ore di battaglia in cui “eravamo sotto” di due set o abbiamo regalato i set agli avversari?

Terribile, davvero, una tragedia..caro Sig. Morgan...ma Lei se lo sarebbe immaginato?

Eppure se ci chiedessero di guardare indietro quando molti di noi non lo conoscevano nemmeno questo sport e lo consideravano noioso, non avendo mai visto dal vivo nemmeno un set, preferendo il più noto e maschio gioco del pallone, o quando ripensiamo alle persone che abbiamo conosciuto e alle avventure che abbiamo vissuto, e poi ci chiedessero di ricominciare tutto da capo, la nostra risposta sarebbe, la stessa che dopo ogni stagione vissuta e giocata e sofferta e appena conclusa ripetiamo a perdifiato senza batter ciglio, e senza considerarne le conseguenze:
“Ok, maledizione, ma quando si inizia di nuovo...quando si parte?”

Un grazie a chi la gioca..a chi la studia..a chi la realizza..a chi la sente..a chi la vede..a chi la urla..a chi la tifa e a chi la difende...
grazie alle ragazze...un grazie a te, Sig. Morgan!

#wearepvg..mercì😘
... Guarda tuttoComprimi

Ben 124 anni fa, il 9 febbraio nasceva il gioco della pallavolo. 
Un signore di nome, William Morgan, fischiava la prima partita, dando il via alla storia, non avendo la benché minima idea del guaio che avrebbe combinato!

Quanto del dannato tempo della nostra vita ci ha portato via quel momento e questa straordinaria invenzione?
Senza parlare di tutte le incazzature che ci ha regalato e di tutte le delusioni, che hanno seguito memorabili sconfitte, senza dimenticare le crisi di nervi e l’isteria collettiva?

Quante volte il pallone ha ballato sul nastro ed è caduto dalla nostra parte?
Quante volte l’arbitro ha fischiato contro una chiamata dubbia e noi ci siamo scagliati contro quella decisione ma poi abbiamo ripreso a urlare e tifare come se non ci fosse domani?
Quante volte, abbiamo vinto e al tempo stesso perso un tie break, dopo due ore di battaglia in cui “eravamo sotto” di due set o abbiamo regalato i set agli avversari?

Terribile, davvero, una tragedia..caro Sig. Morgan...ma Lei se lo sarebbe immaginato?

Eppure se ci chiedessero di guardare indietro quando molti di noi non lo conoscevano nemmeno questo sport e lo consideravano noioso, non avendo mai visto dal vivo nemmeno un set, preferendo il più noto e maschio gioco del pallone, o quando ripensiamo alle persone che abbiamo conosciuto e alle avventure che abbiamo vissuto, e poi ci chiedessero di ricominciare tutto da capo, la nostra risposta sarebbe, la stessa che dopo ogni stagione vissuta e giocata e sofferta e appena conclusa ripetiamo a perdifiato senza batter ciglio, e senza considerarne le conseguenze:
“Ok, maledizione, ma quando si inizia di nuovo...quando si parte?”

Un grazie a chi la gioca..a chi la studia..a chi la realizza..a chi la sente..a chi la vede..a chi la urla..a chi la tifa e a chi la difende...
grazie alle ragazze...un grazie a te, Sig. Morgan!

#wearepvg..mercì😘

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

Press Area

Risultati e Classifica

Video

Partner