PVG Pharma Volley Giuliani

BENVENUTI IN PVG

IN PRIMO PIANO

ULTIME NEWS

29 aprile,2019

Il campionato di B1 della Pvg Bari si chiude con una sconfitta al tie-break
Dopo due ore di gioco vince 3-2 Europea 92 Isernia, sesta nel girone D

Il campionato della Pharma Volley Giuliani Bari si chiude con una sconfitta al tie-break (3-2) sul campo della Europea 92 Isernia, dopo un match più combattuto di quanto si potesse pensare alla vigilia. Entrambe le squadre non avevano più nulla da chiedere a questa stagione in B1 femminile: Isernia è sesta nel girone D mentre Pvg resta il fanalino di coda con soli 16 punti, frutto di 17 sconfitte e cinque vittorie.
Quello di Isernia è l’ottavo tie-break disputato dalle ragazze di coach Piero Zambetta che, dopo aver perso il primo set, conquistano seconda (nettamente) e terza frazione (strappata con le unghie ai vantaggi); poi le baresi subiscono il ritorno veemente delle molisane che si aggiudicano il quarto parziale e tie-break. I verdetti del girone D sono quasi tutti già scritti, a una giornata dal termine della regular season con Aprilia già promosso in A2, Arzano secondo a +3 sulla quarta Cerignola, quindi virtualmente ai playoff considerata anche la non proibitiva trasferta siciliana a Santa Teresa. Resta da assegnare il terzo posto, ultimo utile per accedere ai playoff per la A2 tra Fiamma Torrese a 39 punti e Cerignola a 38.

- La Partita –

Coach Montemurro schiera Isernia con la diagonale Miotti-Carlozzi, Alikaj e Delfino in banda, Ragone e Modestino centrali, libero Boffa, Pvg scende in campo con Romanazzi al palleggio, Cariello opposto, Lattanzio e Caputo laterali, al centro Labianca e Piemontese, libero Minervini.

Dominio pressoché incontrastato da parte delle atlete di casa nel primo set che guadagnano rapidamente un ottimo vantaggio (18-12). Il turno al servizio di capitan Carlozzi allunga il distacco: 21-12. Il mani-fuori di Caputo è solo un fuoco di paglia, Alikaj in diagonale e il primo tempo di Modestino portano al 25-15.
Nel secondo set spazio a Susanna Peonia per Lattanzio. Pvg parte bene stavolta (1-4). L’ace di Alikaj pareggia i conti (4-4). Le baresi non ci stanno e martellano con convinzione riportandosi in vantaggio: servizio vincente di Labianca per il 5-9. Ci pensa l’ex di turno Caputo ad allungare il divario (10-16). L’attaccante barese è scatenata, prima penetra le mani del muro poi colpisce in blockout (15-21). Attacco conclusivo di Cariello, 18-25.
La terza frazione è il prosieguo della precedente. Colpo tagliato di Cariello per il 4-10. La serie positiva di Labianca al servizio porta al +5; Cariello in parallela e pallonetto di Peonia per il 10-17. Massimo vantaggio ospite, +9. Ma con le foxes non si può stare tranquilli, come ci ha insegnato questa sfortunata stagione. Carlozzi si carica le compagne sulle spalle guidando la rimonta fino al 22-22. Da qui in poi, si giocherà punto a punto senza esclusione di colpi. Ai vantaggi, alla fine di un lungo set nel set, avrà la meglio Pvg che con il mani-fuori di Cariello e il primo tempo di Piemontese chiuderà il parziale sul 32-34.
Rientra Lattanzio nella quarta frazione mentre per Isernia c’è spazio al centro per Babatunde. Ace di Piemontese e primo tempo della centrale appena entrata: 6-5. Lo sforzo dei due set precedenti si fa sentire, Modestino due volte a punto facilmente dopo ricezioni imprecise: 14-6. Pvg torna ad essere disordinata e imprecisa prestando il fianco alle incursioni avversarie: muro delle centrali per il 21-9. Poi diagonale di Alikaj, ace di Ragone e ancora Babatunde sottorete chiudono la contesa sul 25-12.

Nel tie-break Pvg non sembra in grado di tornare in partita. Ragone due volte per l’8-3. Primo tempo di Piemontese, ma le baresi restano a -5 (10-5). Due volte Alikaj, alla quale risponde Cariello (12-6). Muro di Labianca per il 13-7. Ancora Cariello in diagonale per il 13-8. Poi arriva la pipe di Alikaj, replica sempre Cariello in pallonetto ma il muro di Isernia regala due punti ad Isernia e uno alla Pvg (9-15).

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it
... Guarda tuttoComprimi

Il campionato di B1 della Pvg Bari si chiude con una sconfitta al tie-break
Dopo due ore di gioco vince 3-2 Europea 92 Isernia, sesta nel girone D

Il campionato della Pharma Volley Giuliani Bari si chiude con una  sconfitta al tie-break (3-2) sul campo della Europea 92 Isernia, dopo un match più combattuto di quanto si potesse pensare alla vigilia. Entrambe le squadre non avevano più nulla da chiedere a questa stagione in  B1 femminile: Isernia è sesta nel girone D mentre Pvg resta il fanalino di coda con soli 16 punti, frutto di 17 sconfitte e cinque vittorie.
Quello di Isernia è l’ottavo tie-break disputato dalle ragazze di coach Piero Zambetta che, dopo aver perso il primo set, conquistano seconda (nettamente) e terza frazione (strappata con le unghie ai vantaggi); poi le baresi subiscono il ritorno veemente delle molisane che si aggiudicano il quarto parziale  e tie-break. I verdetti del girone D sono quasi tutti già scritti, a una giornata dal termine della regular season con Aprilia già promosso in A2, Arzano secondo a +3 sulla quarta Cerignola, quindi virtualmente ai playoff considerata anche la non proibitiva trasferta siciliana a Santa Teresa. Resta da assegnare il terzo posto, ultimo utile per accedere ai playoff per la A2 tra Fiamma Torrese a 39 punti e Cerignola a 38.

- La Partita –

Coach Montemurro schiera Isernia con la diagonale Miotti-Carlozzi, Alikaj e Delfino in banda, Ragone e Modestino centrali, libero Boffa, Pvg scende in campo con Romanazzi al palleggio, Cariello opposto, Lattanzio e Caputo laterali, al centro Labianca e Piemontese, libero Minervini.

Dominio pressoché incontrastato da parte delle atlete di casa nel primo set che guadagnano rapidamente un ottimo vantaggio (18-12). Il turno al servizio di capitan Carlozzi allunga il distacco: 21-12. Il mani-fuori di Caputo è solo un fuoco di paglia, Alikaj in diagonale e il primo tempo di Modestino portano al 25-15.
Nel secondo set spazio a Susanna Peonia per Lattanzio.  Pvg parte bene stavolta (1-4). L’ace di Alikaj pareggia i conti (4-4).  Le baresi non ci stanno e martellano con convinzione riportandosi in vantaggio: servizio vincente di  Labianca per il 5-9. Ci pensa l’ex di turno Caputo ad allungare il divario (10-16). L’attaccante barese è scatenata, prima penetra le mani del muro poi colpisce in blockout (15-21). Attacco conclusivo di  Cariello, 18-25.
La terza frazione è il prosieguo della precedente. Colpo tagliato di Cariello per il 4-10. La serie positiva di Labianca al servizio porta al +5; Cariello in parallela e pallonetto di Peonia per il 10-17. Massimo vantaggio ospite, +9. Ma con le foxes non si può stare tranquilli, come ci ha insegnato questa sfortunata stagione. Carlozzi si carica le compagne sulle spalle guidando la rimonta fino al 22-22.  Da qui in poi, si giocherà punto a punto senza esclusione di colpi. Ai vantaggi, alla fine di un lungo set nel set, avrà la meglio Pvg che con il mani-fuori di Cariello e il primo tempo di Piemontese chiuderà il parziale sul 32-34.
Rientra Lattanzio nella quarta frazione mentre per Isernia c’è spazio al centro per Babatunde. Ace di Piemontese e primo tempo della centrale appena entrata: 6-5. Lo sforzo dei due set precedenti si fa sentire, Modestino due volte a punto facilmente dopo ricezioni imprecise: 14-6. Pvg torna ad essere disordinata e imprecisa prestando il fianco alle incursioni avversarie: muro delle centrali per il 21-9. Poi diagonale di Alikaj, ace di Ragone e ancora Babatunde sottorete chiudono la contesa sul 25-12.
 
Nel tie-break Pvg non sembra in grado di tornare in partita. Ragone due volte per l’8-3. Primo tempo di Piemontese, ma le baresi restano a -5 (10-5). Due volte Alikaj, alla quale risponde Cariello (12-6).  Muro di Labianca per il 13-7. Ancora Cariello in diagonale per il 13-8. Poi arriva la pipe di Alikaj, replica sempre  Cariello in pallonetto ma il muro di Isernia regala due punti ad Isernia e uno alla Pvg (9-15).

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.itImage attachment

26 aprile,2019

L’ultimo atto di una brutta stagione. Per la Pharma Volley Giuliani Bari domani sabato 27 aprile alle 18 arriva l’ultimo impegno del campionato di B1 femminile (girone D) sul campo della Europea 92 Isernia di coach Francesco Montemurro, al Palasport Liborio Fraraccio (via Giovanni XXIII).

Ultimo impegno per la Pvg che nel prossimo fine settimana, ultima giornata della regular season, osserverà il proprio turno di riposo: due turni ininfluenti per la sorte già segnata delle ragazze di coach Piero Zambetta che le sconfitte contro Lamezia e Palmi hanno relegato irrimediabilmente all’ultimo posto del girone, condannandole alla retrocessione in B2 con un magro bottino di 15 punti contro i 20 delle squadre calabresi.

Tanti i rimpianti in casa Pvg soprattutto pensando alle ottime partite disputate nel girone di andata, come quella contro le molisane vinta 3-2 dopo un pirotecnico match al Palamartino. Isernia arriva all’incontro dopo la vittoria a Santa Teresa e il tie-break perso in casa contro Cerignola: un andamento altalenante che ha portato Carlozzi e compagne al sesto posto con 32 punti frutto di 11 vittorie e 10 sconfitte. Zona playoff irraggiungibile per loro, come lo è la salvezza per Cariello &Co. Dunque, un match che non significa molto per la classifica, ma che potrebbe riservare sorprese dal punto di vista del gioco: chiudere con una buona prestazione può essere l’obiettivo di giornata.

Arbitri di Isernia-Pvg Bari saranno Francesco Baldi e Giuseppe Citro.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.
... Guarda tuttoComprimi

L’ultimo atto di una brutta stagione. Per la Pharma Volley Giuliani Bari domani sabato 27 aprile alle 18 arriva l’ultimo impegno del campionato di B1 femminile (girone D) sul campo della Europea 92 Isernia di coach Francesco Montemurro, al Palasport Liborio Fraraccio (via Giovanni XXIII). 

Ultimo impegno per la Pvg che nel prossimo fine settimana, ultima giornata della regular season, osserverà il proprio turno di riposo: due turni ininfluenti per la sorte già segnata delle ragazze di coach Piero Zambetta che le sconfitte contro Lamezia e Palmi hanno relegato irrimediabilmente all’ultimo posto del girone, condannandole alla retrocessione in B2 con un magro bottino di 15 punti contro i 20 delle squadre calabresi.

Tanti i rimpianti in casa Pvg soprattutto pensando alle ottime partite disputate nel girone di andata, come quella contro le molisane vinta 3-2 dopo un pirotecnico match al Palamartino. Isernia arriva all’incontro dopo la vittoria a Santa Teresa e il tie-break perso in casa contro Cerignola: un andamento altalenante che ha portato Carlozzi e compagne al sesto posto con 32 punti  frutto di 11 vittorie e 10 sconfitte. Zona playoff irraggiungibile per loro, come lo è la salvezza per Cariello &Co. Dunque, un match che non significa molto per la classifica, ma che potrebbe riservare sorprese dal punto di vista del gioco: chiudere con una buona prestazione può essere l’obiettivo di giornata.

Arbitri di Isernia-Pvg Bari saranno Francesco Baldi e Giuseppe Citro.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.it.Image attachment

 

Comment on Facebook

..........................................

in bocca al lupo alla squadra per un pronto ritorno in serie B1!!!

15 aprile,2019

Pvg Bari perde anche l’ultima partita in casa contro Palmi (0-3)

A dare spettacolo è solo il pubblico sugli spalti del Palamartino

Lo spettacolo è solo sugli spalti del Palamartino nella penultima partita in B1 della Pharma Volley Giuliani Bari. In un palazzetto gremito di famiglie e bambini che avrebbe meritato uno spettacolo migliore, le foxes perdono la 16a partita su 21 del loro campionato: è la Expert Volley Palmi ad avere la meglio nettamente (3-0) nel fondamentale scontro diretto per la salvezza. Un match che decreta quindi la retrocessione in B2 della Pvg e la conseguente aritmetica salvezza per Palmi e Lamezia nel girone D di B1 femminile.

Non si può dire che il verdetto giunga inaspettato, visto l’andamento non esaltante delle baresi nel girone di ritorno. Solo due punti racimolati grazie alla vittoria su Casal De’ Pazzi e tante occasioni sprecate, a cominciare dai due scontri diretti consecutivi, persi malamente contro squadre alla portata di Binetti e compagne. Certo, infortuni e defezioni varie hanno fatto la propria parte, ma si può dire lo stesso per le dirette concorrenti che tuttavia hanno dimostrato di meritare la terza categoria nazionale, trovando di volta in volta le motivazioni necessarie a portare a casa risultati importanti. Resta l’ultima ininfluente partita da giocare a Isernia, sabato prossimo mentre nel girone D sono ancora in ballo le posizioni valide per l’accesso ai playoff, al momento occupate da Fiamma Torrese (39) e Arzano (38), a + 3 sull’inseguitrice Cerignola. Resta la soddisfazione per la società di Pierluigi Patruno di esser riuscita ancora una volta a riempire il Palamartino di tifosi, grandi e piccini, regalando un pomeriggio di sport e allegria, pur in una situazione sportivamente drammatica.

- La partita –

Coach Piero Zambetta parte senza Labianca schierando Romanazzi in cabina di regia, opposto Cariello, Lattanzio e Caputo in banda, al centro Piemontese e Peonia, libero Minervini; coach Enzo Celi replica con la diagonale Perata-Ditommaso, centrali capitan Travaglini e Larosa, Bonfiglio e il libero Barone laterali e Carrozza libero.

Parte subito forte Palmi con muro e pallonetto di Travaglini (1-3). Due ace di Buonfiglio portano al +4 (4-8). Pvg risponde con gli attacchi di Caputo e Cariello, top scorer barese con 14 punti contro i 17 di Buonfiglio, ma non riesce mai a colmare un distacco, pur ridotto (9-13, 12-15). Un altro ace di Buonfiglio e muro di Ditommaso: 14-19. Diagonale stretto e bomba di Cariello per il 17-20. Servizio vincente di Ditommaso, poi muro di Caputo e fast di Peonia: 19-23. Buonfiglio sfrutta il muro barese e poi colpisce in blockout: 20-25.

Siamo alle solite: Pvg è poco determinata, quasi svagata in campo, commette troppi errori e non riesce a difendere con costanza. Secondo set con Labianca in campo. Si parte con un ace di Larosa e con la fast di Travaglini: 2-5. Pedone sostituisce Romanazzi in regia. Primo tempo del capitano calabrese che vale il 5-12. Palmi trova punto piuttosto facilmente, Perata colpisce di seconda: 6-14. Pallonetto di Cariello, seguito da un ace di Pedone: 12-17. Time out per coach Celi. Due scambi molto lunghi, con grandi salvataggi da una parte e dall’altra della rete, strappano applausi, ma a prendersi i punti è sempre Palmi (14-20). Un sussulto d’orgoglio scuote le foxes: Cariello in parallela, poi spezza la difesa ospite da centro: 19-22. Un paio di errori e il muro di Larosa sanciscono il 20-25.

Il pomeriggio del Palamartino volge al surreale con il bellissimo spettacolo sugli spalti, rappresentato dal tifo dei tanti bambini venuti a festeggiare l’ultima gara casalinga della Pvg che fa da contraltare al pessimo spettacolo fornito dalla squadra in campo. È Ilenia Buonfiglio a dominare la terza frazione, con due ace tanto per cominciare: 0-3. Rientra in campo Romanazzi, ma lo spartito non cambia. Fast di Travaglini per l’1-7. Esile recupero barese con la fast di Peonia: 5-9. Coach Zambetta rinforza le seconde linee inserendo Valecce per Peonia. Gran colpo di Caputo per il 9-11. Ace di Labianca che porta Pvg a un passo dalle ospiti (11-12), ma è un fuoco di paglia. Buonfiglio colpisce da seconda linea e in parallela, poi arriva il muro di Travaglini: Palmi in un minuto riconquista il +5 (11-16). C’è spazio per Savina Binetti. Due mani-fuori di Peonia per il 14-18. Attacco in parallela per Cariello, poi un contestatissimo punto assegnato erroneamente al Palmi porta al 17-22. Fast di Labianca e diagonale tagliato dell’opposto barese: 20-23. Dopo il time out di Celi, Palmi punta dritta all’obiettivo e chiude il set con il muro di Larosa e l’attacco vincente di Buonfiglio. Finale ancora 20-25.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it
... Guarda tuttoComprimi

Pvg Bari perde anche l’ultima partita in casa contro Palmi (0-3)

A dare  spettacolo è solo il pubblico sugli spalti del Palamartino 

Lo spettacolo è solo sugli spalti del Palamartino nella penultima partita in B1 della Pharma Volley Giuliani Bari. In un palazzetto gremito di famiglie e bambini che avrebbe meritato uno spettacolo migliore,  le foxes perdono la 16a partita su 21 del loro campionato: è la Expert Volley Palmi ad avere la meglio nettamente (3-0) nel fondamentale scontro diretto per la salvezza. Un match che decreta quindi la retrocessione in B2 della Pvg e la conseguente aritmetica salvezza per Palmi e Lamezia nel girone D di B1 femminile.

Non si può dire che il verdetto giunga inaspettato, visto l’andamento non esaltante delle baresi nel girone di ritorno. Solo due punti racimolati grazie alla vittoria su Casal De’ Pazzi e tante occasioni sprecate, a cominciare dai due scontri diretti consecutivi, persi malamente contro squadre alla portata di Binetti e compagne. Certo, infortuni e defezioni varie hanno fatto la propria parte, ma si può dire lo stesso per le dirette concorrenti che tuttavia hanno dimostrato di meritare la terza categoria nazionale, trovando di volta in volta le motivazioni necessarie a portare a casa risultati importanti. Resta l’ultima ininfluente partita da giocare a Isernia, sabato prossimo mentre nel girone D sono ancora in ballo le posizioni valide per l’accesso ai playoff, al momento occupate da Fiamma Torrese (39) e Arzano (38), a + 3 sull’inseguitrice Cerignola. Resta la soddisfazione per la società di Pierluigi Patruno di esser riuscita ancora una volta a riempire il Palamartino di tifosi, grandi e piccini, regalando un pomeriggio di sport e allegria, pur in una situazione sportivamente drammatica.

 - La partita –

Coach Piero Zambetta parte senza Labianca schierando Romanazzi in cabina di regia, opposto Cariello, Lattanzio e Caputo in banda, al centro Piemontese e Peonia, libero Minervini; coach Enzo Celi replica con la diagonale Perata-Ditommaso, centrali capitan Travaglini e Larosa, Bonfiglio e il libero Barone laterali e  Carrozza libero.

Parte subito forte Palmi con muro e pallonetto di Travaglini (1-3). Due ace di Buonfiglio portano al +4 (4-8). Pvg risponde con gli attacchi di Caputo e Cariello, top scorer barese con 14 punti contro i 17 di Buonfiglio,  ma non riesce mai a colmare un distacco, pur ridotto (9-13, 12-15). Un altro ace di Buonfiglio e muro di Ditommaso: 14-19. Diagonale stretto e bomba di Cariello per il 17-20. Servizio vincente di Ditommaso, poi muro di Caputo e fast di Peonia: 19-23. Buonfiglio sfrutta il muro barese e poi colpisce in blockout: 20-25.

Siamo alle solite: Pvg è poco determinata, quasi svagata in campo, commette troppi errori e non riesce a difendere con costanza.  Secondo set con Labianca in campo. Si parte con un ace di Larosa e con la fast di Travaglini: 2-5. Pedone sostituisce Romanazzi in regia. Primo tempo del capitano calabrese che vale il 5-12. Palmi trova punto piuttosto facilmente, Perata colpisce di seconda: 6-14. Pallonetto di Cariello, seguito da un ace di Pedone: 12-17. Time out per coach Celi. Due scambi molto lunghi, con grandi salvataggi da una parte e dall’altra della rete, strappano applausi, ma a prendersi i punti è sempre Palmi (14-20). Un sussulto d’orgoglio scuote le foxes: Cariello in parallela, poi spezza la difesa ospite da centro: 19-22. Un paio di errori e il muro di Larosa sanciscono il 20-25.

Il pomeriggio del Palamartino volge al surreale con il bellissimo spettacolo sugli spalti, rappresentato dal  tifo dei tanti bambini venuti a festeggiare l’ultima gara casalinga della Pvg che fa da contraltare al pessimo spettacolo fornito dalla squadra in campo. È Ilenia Buonfiglio a dominare la terza frazione, con due ace tanto per cominciare: 0-3. Rientra in campo Romanazzi, ma lo spartito non cambia. Fast di Travaglini per l’1-7. Esile recupero barese con la fast di Peonia: 5-9. Coach Zambetta rinforza le seconde linee inserendo Valecce per Peonia. Gran colpo di Caputo per  il 9-11. Ace di Labianca che porta Pvg a un passo dalle ospiti (11-12), ma è un fuoco di paglia. Buonfiglio colpisce da seconda linea e in parallela, poi arriva il muro di Travaglini: Palmi in un minuto riconquista il +5 (11-16). C’è spazio per Savina Binetti. Due mani-fuori di Peonia per il 14-18. Attacco in parallela per Cariello, poi un contestatissimo punto assegnato erroneamente al Palmi porta al 17-22. Fast di Labianca e diagonale tagliato dell’opposto barese: 20-23. Dopo il time out di Celi, Palmi punta dritta all’obiettivo e chiude il set con il muro di Larosa e l’attacco vincente di Buonfiglio. Finale ancora 20-25. 

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.itImage attachment

14 aprile,2019

... Guarda tuttoComprimi

11 aprile,2019

Sabato 13 aprile, scontro-salvezza tra Pvg Bari e Expert Palmi al Palamartino
Solo due punti separano le due squadre, ultima e penultima del girone D

Restano solo due gare al termine della prima stagione in B1 femminile per la Pharma Volley Giuliani Bari, tre per le altre squadre del girone D. Le baresi infatti all’ultima giornata, la 26a, osserveranno il proprio turno di riposo; di conseguenza, quella di sabato prossimo, 13 aprile, alle 17.30 al Palamartino di Bari (via Napoli 266) sarà la penultima gara di campionato – l’ultima casalinga - per le ragazze di coach Zambetta, opposte alla Expert Volley Palmi (Rc) di coach Enzo Celi.

Un altro attesissimo scontro diretto per la salvezza che arriva subito dopo il brutto ko di Lamezia in cui le foxes hanno dovuto fare a meno anche di Martina Labianca. Pvg è ultima nel girone D, inchiodata a quota 15 punti, a due lunghezze proprio dalle prossime avversarie del Palmi, penultime a 17, reduci dal proprio turno di riposo. Nelle ultime settimane si è vista una Pvg in versione Dr. Jekyll e Mr. Hide: quella fiera e determinata capace di battere una squadra di livello come Casal De’ Pazzi e quella nervosa e poco convinta andata in scena a Lamezia, dopo il primo set vinto meritatamente.

La costanza non è stata un tratto distintivo della Pharma Giuliani in versione B1: match ben giocati si sono alternati a sconfitte senza storia. Quando la stagione volge quasi al termine, non c’è più spazio per recriminazioni o rimpianti. Rimangono due possibilità per gettare il cuore oltre l’ostacolo e dimostrare di meritare la terza categoria nazionale, poi i tifosi Pvg non potranno che sperare. Palmi è una diretta concorrente per la salvezza; forse l’unica rimasta, visto che Lamezia, dopo la vittoria di sabato scorso, ha 5 punti di vantaggio sulle baresi. Le reggine non sono certo un avversario abbordabile da affrontare: nel girone di ritorno hanno racimolato 7 punti, superando sestetti ambiziosi come Isernia e Arzano con prove di carattere e compattezza.

Precedenti benauguranti per Binetti e compagne che hanno battuto Palmi a maggio scorso, nel quarto di finale dei playoff per la promozione in B1, e nel match di andata per 3-1, l’unica vittoria da tre punti ottenuta sul campo quest’anno. Molti gli infortuni in entrambi i sestetti: coach Zambetta tenta il recupero della centrale Labianca da reinserire nel 6+1 barese con Romanazzi o Pedone in regia, Cariello opposto, Caputo e Lattanzio in banda, centrali Piemontese e Labianca (con Peonia pronta a subentare) e Minervini libero. Anche Palmi ha dovuto far fronte a defezioni nel reparto offensivo, schierando il libero Barone in banda nelle ultime partite. Per il resto coach Celi dovrebbe affidarsi alla giovane diagonale Perata-Di Tommaso, a capitan Travaglini e Larosa al centro e a Ilenia Buonfiglio laterale con Carrozza libero.

Arbitri di Pvg Bari-Expert Volley Palmi saranno Eustachio Papapietro e Mario Chiechi.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it
... Guarda tuttoComprimi

Sabato 13 aprile, scontro-salvezza tra Pvg Bari e Expert Palmi al Palamartino
Solo due punti separano le  due squadre, ultima e penultima del girone D

Restano solo due gare al termine della prima stagione in B1 femminile per la Pharma Volley Giuliani Bari, tre per le altre squadre del girone D. Le baresi infatti all’ultima giornata, la 26a, osserveranno il proprio turno di riposo; di conseguenza, quella di sabato prossimo, 13 aprile, alle 17.30 al Palamartino di Bari (via Napoli 266) sarà la penultima gara di campionato – l’ultima casalinga - per le ragazze di coach Zambetta, opposte alla Expert Volley Palmi (Rc) di coach Enzo Celi.

Un altro attesissimo scontro diretto per la salvezza che arriva subito dopo il brutto ko di Lamezia in cui le foxes hanno dovuto fare a meno anche di Martina Labianca. Pvg è ultima nel girone D, inchiodata a quota 15 punti, a due lunghezze proprio dalle prossime avversarie del Palmi, penultime a 17, reduci dal proprio turno di riposo. Nelle ultime settimane si è vista una Pvg in versione Dr. Jekyll e Mr. Hide: quella fiera e determinata capace di battere una squadra di livello come Casal De’ Pazzi e quella nervosa e poco convinta andata in scena a Lamezia, dopo il primo set vinto meritatamente.  

La costanza non è stata un tratto distintivo della Pharma Giuliani in versione B1: match ben giocati si sono alternati a sconfitte senza storia. Quando la stagione volge quasi al termine, non c’è più spazio per recriminazioni o rimpianti. Rimangono due possibilità per gettare il cuore oltre l’ostacolo e dimostrare di meritare la terza categoria nazionale, poi i tifosi Pvg non potranno che sperare. Palmi è una diretta concorrente per la salvezza; forse l’unica rimasta, visto che Lamezia, dopo la vittoria di sabato scorso, ha 5 punti di vantaggio sulle baresi. Le reggine non sono certo un avversario abbordabile da affrontare: nel girone di ritorno hanno racimolato 7 punti, superando sestetti ambiziosi come Isernia e Arzano con prove di carattere e compattezza.

Precedenti benauguranti per Binetti e compagne che hanno battuto Palmi a maggio scorso, nel quarto di finale dei playoff per la promozione in B1, e nel match di andata per 3-1, l’unica vittoria da tre punti ottenuta sul campo quest’anno. Molti gli infortuni in entrambi i sestetti: coach Zambetta tenta il recupero della centrale Labianca da reinserire nel 6+1 barese con Romanazzi o Pedone in regia, Cariello opposto, Caputo e Lattanzio in banda, centrali Piemontese e Labianca (con Peonia pronta a subentare) e Minervini libero. Anche Palmi ha dovuto far fronte a defezioni nel reparto offensivo, schierando il libero Barone in banda nelle ultime partite. Per il resto coach Celi dovrebbe affidarsi alla giovane diagonale Perata-Di Tommaso, a capitan Travaglini e Larosa al centro e a Ilenia Buonfiglio laterale con Carrozza libero.

Arbitri di Pvg Bari-Expert Volley Palmi saranno Eustachio Papapietro e Mario Chiechi. 

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.itImage attachment

09 aprile,2019

Anche PVG partecipa al Progetto CASCO SICURO organizzato da Bariap martedì 16 aprile.

“Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della propria persona”

(Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, Articolo 3, 1948)
... Guarda tuttoComprimi

Anche PVG partecipa al Progetto CASCO SICURO organizzato da Bariap martedì 16 aprile. 

“Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della propria persona”

(Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, Articolo 3, 1948)

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

Press Area

Risultati e Classifica

Video

Partner