PVG Pharma Volley Giuliani

BENVENUTI IN PVG

IN PRIMO PIANO

ULTIME NEWS

21 marzo,2019

Trasferta siciliana per la Pvg Bari a caccia di punti-salvezza
Sabato 23 marzo alle 18 il match sul campo della Pvt Modica (Rg)

La trasferta più lunga della stagione attende la Pharma Volley Giuliani Bari, impegnata in Sicilia per la 21a giornata di B1 femminile (girone D). Sabato 23 marzo alle 18 al Geodetico di Modica, in provincia di Ragusa (viale Fabrizio, quartiere Sacro Cuore), le ragazze di coach Zambetta affronteranno la Pro Volley Team Crai Radenza Modica allenata da Corrado Scavino.
La sconfitta nel derby contro Cerignola ha spedito le baresi all’ultimo posto del gruppo, dopo la vittoria di Palmi contro Arzano. Ora le due compagini calabresi Palmi e Lamezia hanno un punto di vantaggio sulla Pvg, ferma a 13 punti: sarà corsa a tre per la salvezza fino al termine della regular season il 4 maggio, anche se Binetti e compagne giocheranno l’ultima partita stagionale una settimana prima, il 27 aprile ad Isernia, causa turno di riposo all’ultima giornata. Sabato, Palmi farà visita al Casal De’ Pazzi mentre Lamezia ospiterà il Santa Teresa di Messina.

Modica gravita a metà classifica con 27 punti (9 vittorie e 8 sconfitte) e nel girone di ritorno ha sempre portato a casa punti, fatta eccezione per il 3-0 subito ad Arzano. È reduce da due tie-break, uno perso a Isernia, l’altro vinto a spese di Palmi, prima del turno di riposo osservato nel weekend scorso. Nella partita di andata, il primo set vinto dalle foxes illuse il pubblico del Palamartino, poi Pvg subì il veemente ritorno del Modica che prevalse per 1-3. Da tener d’occhio, la miglior giocatrice del match di dicembre, l’opposto Chiara Scirè e il martello Fabiola Ferro, capitano, tornato in terra natia dopo aver girato piazze importanti come Altino, Corato, Maglie e Cutrofiano. Il 6+1 modicano sarà completato dalla centrale di origini croate Marianna Vujiko e dalla schiacciatrice Giovanna Tomaselli e dalle certezze della squadra promossa dalla B2, Brioli in cabina di regia, la centrale Martina Pirrone e il libero Elena Ferrantello.

Arbitri di Pvt Modica-Pvg Bari saranno Vincenzo Emma e Paolo Notarstefano.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.
... Guarda tuttoComprimi

Trasferta siciliana per la Pvg Bari a caccia di punti-salvezza
Sabato 23 marzo alle 18 il match sul campo della Pvt Modica (Rg)

La trasferta più lunga della stagione attende la Pharma Volley Giuliani Bari, impegnata in Sicilia per la 21a giornata di B1 femminile (girone D). Sabato 23 marzo alle 18 al Geodetico di Modica, in provincia di Ragusa (viale Fabrizio, quartiere Sacro Cuore), le ragazze di coach Zambetta affronteranno la Pro Volley Team Crai Radenza Modica allenata da Corrado Scavino.
La sconfitta nel derby contro Cerignola ha spedito le baresi all’ultimo posto del gruppo, dopo la vittoria di Palmi contro Arzano. Ora le due compagini calabresi Palmi e Lamezia hanno un punto di vantaggio sulla Pvg, ferma a 13 punti:  sarà corsa a tre per la salvezza fino al termine della regular season il 4 maggio, anche se Binetti e compagne giocheranno l’ultima partita stagionale una settimana prima, il 27 aprile ad Isernia, causa turno di riposo all’ultima giornata. Sabato, Palmi farà visita al Casal De’ Pazzi mentre Lamezia ospiterà il Santa Teresa di Messina.

Modica gravita a metà classifica con 27 punti (9 vittorie e 8 sconfitte) e nel girone di ritorno ha sempre portato a casa punti, fatta eccezione per il 3-0 subito ad Arzano. È reduce da due tie-break, uno perso a Isernia, l’altro vinto a spese di Palmi, prima del turno di riposo osservato nel weekend scorso. Nella partita di andata, il primo set vinto dalle foxes illuse il pubblico del Palamartino, poi Pvg subì il veemente ritorno del Modica che prevalse per 1-3.  Da tener d’occhio, la miglior giocatrice del match di dicembre, l’opposto Chiara Scirè e il martello Fabiola Ferro, capitano, tornato in terra natia dopo aver girato piazze importanti come Altino, Corato, Maglie e Cutrofiano. Il 6+1 modicano sarà completato dalla centrale di origini croate Marianna Vujiko e dalla schiacciatrice Giovanna Tomaselli e dalle certezze della squadra promossa dalla B2, Brioli in cabina di regia, la centrale Martina Pirrone e il libero Elena Ferrantello.

Arbitri di Pvt Modica-Pvg Bari saranno Vincenzo Emma e Paolo Notarstefano.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.it.Image attachment

 

Comment on Facebook

In bocca al lupo Ragazze faccio il tifo per voi .

Forza!

18 marzo,2019

Pharma Giuliani Bari perde 3-1 il derby contro Libera Virtus Cerignola
Ora le baresi occupano l'ultimo posto nel girone D di B1 femminile

Pharma Volley Giuliani Bari deve arrendersi nel derby pugliese di ritorno della B1 femminile. La Cannone Libera Virtus Cerignola porta a casa i tre punti, vincendo 1-3 in un Palamartino infiammato dal mai domo tifo barese. La partita è appassionante e divertente come accade quasi sempre tra le due squadre. Pvg, priva del libero Minervini, si accende solo a tratti, non regge l’urto degli attacchi delle forti avversarie che nel primo set travolgono Cariello e compagne. Meglio nel secondo, vinto solo per un’incollatura dalle ofantine; segnali di risveglio confermati nella terza frazione conquistata nettamente dalle foxes. Nel quarto set, ancora una volta, le ragazze di coach Zambetta tengono testa alle ospiti però solo dopo aver accumulato un cospicuo svantaggio, ridotto da una bella rimonta che non è sufficiente a portare il match al tie-break.

Pvg viene sorpassata anche da Expert Volley Palmi che ha battuto Arzano al tie-break: ora le foxes sono il fanalino di coda del girone D con 13 punti, a -1 dalle calabresi Palmi e Lamezia. Il prossimo turno, il 21o, porterà Pvg in Sicilia, a Modica, Palmi impegnato sul campo del Casal De’ Pazzi mentre Lamezia attende il Santa Teresa di Messina.

- La partita -

Coach Zambetta schiera Romanazzi in regia (con alcuni spezzoni di gara per Pedone) e Peonia opposto, di banda Caputo e Cariello, al centro Labianca e Piemontese, libero Valecce; Breviglieri deve fare a meno dell’ex Montenegro e risponde con la diagonale Minervini-Mauriello, Martillotti e Facendola laterali, Cesario e Neriotti sottorete e Pisano libero.

Mauriello e Martillotti colgono impreparate le baresi e scavano rapidamente un solco importante tra le due squadre: 2-7. Da posto 4, Pvg trova un pertugio per risalire, soprattutto con Cariello, top scorer premiata come miglior giocatrice della partita: 6-9. Da centro è Cesario a far la voce grossa nella prima frazione, l’ace di Minervini aumenta il gap: 7-14. Altra battuta vincente di Facendola, seguita dai colpi di una delle tante ex della partita, Paola Cesario: 8-19. Cerignola approfitta dei tanti errori locali e prende il largo. Mauriello mette a terra il 10-23, Martillotti la chiude sul 14-25.

Piemontese e Labianca cominciano a farsi sentire sottorete, risponde Neriotti due volte (17 punti per lei, come per Mauriello): 4-4. Parziale con maggior equilibrio, rotto da tre ace consecutivi di Mauriello che portano al 12-15. Due acuti di Cesario, poi accorciano Caputo e Piemontese: 18-20. Due muri vincenti di Peonia esaltano il pubblico del Palamartino, ma Mauriello e Martillotti sono sul pezzo: 22-24. Cariello annulla il primo set point, poi la fast di Neriotti risolve il parziale in favore delle ospiti: 23-25.

Si è intravisto un risveglio della Pvg, confermato nella terza frazione. Il grande equilibrio è spezzato dal colpo del 6-8 di Cesario. Muro di Piemontese per agganciare il 9 pari, ci pensa Cariello a mettere a segno il sorpasso: 10-11. Labianca capitalizza una ricezione ospite poco precisa: 10-13. Cambio in regia per Breviglieri che inserisce Angelelli per Minervini. Mani fuori di Peonia, seguito da un bel colpo di Cariello: 16-11. Caputo allunga il distacco prima dell’ace di Cariello: 19-12. Ci provano Facendola e Neriotti a colmare il divario, ma Caputo colpisce due volte in posto 5: 22-14. Altro cambio per Libera Virtus con Palladino per Facendola. Altro diagonale spettacolare per Caputo. Mauriello e Neriotti mettono pausa alla forsennata corsa barese, ma è troppo tardi: il mani-fuori di Peonia sigilla il 25-19.

Il pubblico ci crede, così come le ragazze di Zambetta. Ma il sogno di riaprire la partita dura solo qualche minuto. Due ace di Facendola in apertura, poi pallonetto di Mauriello e muro di Cesario: in men che non si dica, il tabellone dice 0-6. Pedone dà il cambio a Romanazzi in regia. Martillotti due volte in zone di conflitto, gli errori baresi fanno il resto: sul 3-14 si ferma il lungo turno al servizio di Mauriello. A questo punto, la scena la ruba Neriotti in fast e primo tempo: 5-15. Cerignola si rilassa, Pvg ha ancora energie per rientrare nel set, sfruttando un ottimo turno in battuta di Romanazzi. Cariello ci prova in parallela e con una palla morbida al centro del campo avverso, diagonale di Caputo: 10-15. Diagonale della veterana Pvg, seguito dal fendente profondo di Caputo: 13-18. Anche capitan Binetti va a dar manforte alle compagne. Cariello mette a terra una palla vagante, poi arriva il muro di Labianca per il 17-20. Ancora Cariello con un attacco incredibile rimedia a un’alzata corta beffando il muro cerignolano; le foxes toccano il -1 (19-20). Neriotti e Facendola trovano due punti fondamentali per fiaccare la rimonta barese riuscita solo in parte: 19-23. Altro diagonale per Caputo, ma Libera Virtus getta il cuore oltre l’ostacolo. Minervini vince un sanguinoso contrasto a muro, Facendola inganna il muro di casa. Finale 20-25 e 1-3 per le ospiti.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.
... Guarda tuttoComprimi

Pharma Giuliani Bari perde 3-1 il derby contro Libera Virtus Cerignola
Ora le baresi occupano lultimo posto nel girone D di B1 femminile

Pharma Volley Giuliani Bari deve arrendersi nel derby pugliese di ritorno della B1 femminile. La Cannone Libera Virtus Cerignola porta a casa i tre punti, vincendo 1-3 in un Palamartino infiammato dal mai domo tifo barese. La partita è appassionante e divertente come accade quasi sempre tra le due squadre. Pvg, priva del libero Minervini, si accende solo a tratti, non regge l’urto degli attacchi delle forti avversarie che nel primo set travolgono Cariello e compagne. Meglio nel secondo, vinto solo per un’incollatura dalle ofantine; segnali di risveglio confermati nella terza frazione conquistata nettamente dalle foxes. Nel quarto set, ancora una volta, le ragazze di coach Zambetta tengono testa alle ospiti però solo dopo aver accumulato un cospicuo svantaggio, ridotto da una bella rimonta che non è sufficiente a portare il match al tie-break.

Pvg viene sorpassata anche da Expert Volley Palmi che ha battuto Arzano al tie-break: ora le foxes sono il fanalino di coda del girone D con 13 punti, a -1 dalle calabresi Palmi e Lamezia.  Il prossimo turno, il 21o, porterà Pvg in Sicilia, a Modica, Palmi impegnato sul campo del Casal De’ Pazzi mentre Lamezia attende il Santa Teresa di Messina.

 - La partita -

Coach Zambetta schiera Romanazzi in regia (con alcuni spezzoni di gara per Pedone) e Peonia opposto, di banda Caputo e Cariello, al centro Labianca e Piemontese, libero Valecce; Breviglieri deve fare a meno dell’ex Montenegro e risponde con la diagonale Minervini-Mauriello, Martillotti e Facendola laterali, Cesario e Neriotti sottorete e Pisano libero.

 Mauriello e Martillotti colgono impreparate le baresi e scavano rapidamente un solco importante tra le due squadre: 2-7. Da posto 4, Pvg trova un pertugio per risalire, soprattutto con Cariello, top scorer premiata come miglior giocatrice della partita: 6-9. Da centro è Cesario a far la voce grossa nella prima frazione, l’ace di Minervini aumenta il gap: 7-14. Altra battuta vincente di Facendola, seguita dai colpi di una delle tante ex della partita, Paola Cesario: 8-19. Cerignola approfitta dei tanti errori locali e prende il largo. Mauriello mette a terra il 10-23, Martillotti la chiude sul 14-25.

Piemontese e Labianca cominciano a farsi sentire sottorete, risponde Neriotti due volte (17 punti per lei, come per Mauriello): 4-4. Parziale con maggior equilibrio, rotto da tre ace consecutivi di Mauriello che portano al 12-15. Due acuti di Cesario, poi accorciano Caputo e Piemontese: 18-20. Due muri vincenti di Peonia esaltano il pubblico del Palamartino, ma Mauriello e Martillotti sono sul pezzo: 22-24. Cariello annulla il primo set point, poi la fast di Neriotti risolve il parziale in favore delle ospiti: 23-25.

Si è intravisto un risveglio della Pvg, confermato nella terza frazione. Il grande equilibrio è spezzato dal colpo del 6-8 di Cesario. Muro di Piemontese per agganciare il 9 pari, ci pensa Cariello  a mettere a segno il sorpasso: 10-11. Labianca capitalizza una ricezione ospite poco precisa: 10-13. Cambio in regia per Breviglieri che inserisce Angelelli per Minervini. Mani fuori di Peonia, seguito da un bel colpo di Cariello: 16-11. Caputo allunga il distacco prima dell’ace di Cariello: 19-12. Ci provano Facendola e Neriotti a colmare il divario, ma Caputo colpisce due volte in posto 5: 22-14. Altro cambio per Libera Virtus con Palladino per Facendola. Altro diagonale spettacolare per Caputo. Mauriello e Neriotti mettono pausa alla forsennata corsa barese, ma è troppo tardi: il mani-fuori di Peonia sigilla il 25-19.

Il pubblico ci crede, così come le ragazze di Zambetta. Ma il sogno di riaprire la partita dura solo qualche minuto. Due ace di Facendola in apertura, poi pallonetto di Mauriello e muro di Cesario: in men che non si dica, il tabellone dice 0-6. Pedone dà il cambio a Romanazzi in regia. Martillotti due volte in zone di conflitto, gli errori baresi fanno il resto: sul 3-14 si ferma il lungo turno al servizio di Mauriello. A questo punto, la scena la ruba Neriotti in fast e primo tempo: 5-15. Cerignola si rilassa, Pvg ha ancora energie per rientrare nel set, sfruttando un ottimo turno in battuta di Romanazzi. Cariello ci prova in parallela e con una palla morbida al centro del campo avverso, diagonale di Caputo: 10-15. Diagonale della veterana Pvg, seguito dal fendente profondo di Caputo: 13-18. Anche capitan Binetti va a dar manforte alle compagne. Cariello mette a terra una palla vagante, poi arriva il muro di Labianca per il 17-20. Ancora Cariello con un attacco incredibile rimedia a un’alzata corta beffando il muro cerignolano; le foxes toccano il -1 (19-20). Neriotti e Facendola trovano due punti fondamentali per fiaccare la rimonta barese riuscita solo in parte: 19-23. Altro diagonale per Caputo, ma Libera Virtus getta il cuore oltre l’ostacolo. Minervini vince un sanguinoso contrasto a muro, Facendola inganna il muro di casa. Finale  20-25 e 1-3 per le ospiti.  

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.it.Image attachment

14 marzo,2019

Sabato 16 marzo la Pvg Bari ospita il ritorno del derby di Puglia di B1 femminile

Al Palamartino arriva la Libera Virtus Cerignola, quarta nel girone D

Grande weekend di volley per la Pharma Volley Giuliani Bari che sabato 16 marzo alle 17.30 al Palamartino (via Napoli 266) affronterà la Cannone Libera Virtus Cerignola nella 20a giornata della B1 femminile, girone D. Il derby pugliese è un appuntamento che regala sempre grandi emozioni. Le due squadre si sono affrontate molte volte, non più tardi di un mese fa in amichevole, dando vita a match carichi di tensione sportiva e dall’assoluto valore tecnico e agonistico. Pvg è vogliosa come mai di punti per riprendere la corsa interrotta a gennaio: da allora cinque sconfitte che hanno portato le baresi al penultimo posto in classifica con 13 punti; il punto conquistato dalle dirette concorrenti nello scorso turno ha portato al sorpasso di Palmi sulle foxes (ora a 14) e al riavvicinamento del fanalino di coda Lamezia (12).

Le motivazioni al Palamartino non mancheranno da una parte e dall’altra della rete: l’ultimo posto del girone vuol dire retrocessione in B2 e Pvg dovrà lottare fino all’ultima partita con le squadre calabresi per conquistarsi il posto al sole tanto agognato. Nel prossimo turno Lamezia osserverà il turno di riposo mentre Palmi ospiterà proprio Luvo Barattoli Arzano, che ha sconfitto Pvg sabato scorso.

Inizio in salita per coach Piero Zambetta che, salito a bordo in corsa per centrare l’obiettivo stagionale, si ritrova di fronte, una dopo l’altra, due delle migliori squadre del raggruppamento: la terza in classifica Arzano e Cerignola, quarta forza del girone con 29 punti, in piena lotta per raggiungere la terza piazza distante quattro lunghezze.

La 19a giornata ha mostrato la fame di punti immutata del sestetto di coach Breviglieri che ha superato in cinque set la capolista Aprilia. All’andata il derby fu combattuto, ma il risultato di 3-0 per le ofantine non lasciò spazio a discussioni. Obiettivo per Cariello e compagne sarà sfruttare il fattore campo e la grande spinta del pubblico del Palamartino, approfittando di ogni spiraglio lasciato dalle avversarie. Non si può che far meglio rispetto al match di Arzano: è doveroso migliorare le percentuali in difesa e ricezione, non favorire le forti foggiane commettendo errori, capitalizzare al meglio il servizio. Tante le ex da una parte e dall’altra, capitan Savina Binetti, Viola Valecce e Monica Piemontese nella Pvg, la schiacciatrice Montenegro e la centrale Paola Cesario nella Libera Virtus. Inoltre, derby in casa Minervini con il libero Simona opposto alla sorella Raffaella, alzatrice gialloblu in alternativa a Ilaria Angelelli. Oltre alle atlete già citate, il 6+1 cerignolano sarà formato da capitan Martillotti di banda, Mauriello opposto, Camilla Neriotti al centro e dal libero Pisano.

Arbitri di Pvg Bari-Cannone Libera Virtus Cerignola saranno Davide Tolomeo e Giuseppe Resta.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it
... Guarda tuttoComprimi

Sabato 16 marzo la Pvg Bari ospita il ritorno del derby di Puglia di B1 femminile

Al Palamartino arriva la Libera Virtus Cerignola, quarta nel girone D

Grande weekend di volley per la Pharma Volley Giuliani Bari che sabato 16 marzo alle 17.30 al Palamartino (via Napoli 266) affronterà la Cannone Libera Virtus Cerignola nella 20a giornata della B1 femminile, girone D. Il derby pugliese è un appuntamento che regala sempre grandi emozioni. Le due squadre si sono affrontate molte volte, non più tardi di un mese fa in amichevole, dando vita a match carichi di tensione sportiva e dall’assoluto valore tecnico e agonistico.  Pvg è vogliosa come mai di punti per riprendere la corsa interrotta a gennaio: da allora cinque sconfitte che hanno portato le baresi al penultimo posto in classifica con 13 punti; il punto conquistato dalle dirette concorrenti nello scorso turno ha portato al sorpasso di Palmi sulle foxes (ora a 14) e al riavvicinamento del fanalino di coda Lamezia (12).

Le motivazioni al Palamartino non mancheranno da una parte e dall’altra della rete: l’ultimo posto del girone vuol dire retrocessione in B2 e Pvg dovrà lottare fino all’ultima partita con le squadre calabresi per conquistarsi il posto al sole tanto agognato. Nel prossimo turno Lamezia osserverà il turno di riposo mentre Palmi ospiterà proprio Luvo Barattoli Arzano, che ha sconfitto Pvg sabato scorso.

Inizio in salita per coach Piero Zambetta che, salito a bordo in corsa per centrare l’obiettivo stagionale, si ritrova di fronte, una dopo l’altra, due delle migliori squadre del raggruppamento: la terza in classifica Arzano e Cerignola, quarta forza del girone con 29 punti, in piena lotta per raggiungere la terza piazza distante quattro lunghezze.

La 19a giornata ha mostrato la fame di punti immutata del sestetto di coach Breviglieri che ha superato in cinque set la capolista Aprilia.  All’andata il derby fu combattuto, ma il risultato di 3-0 per le ofantine non lasciò spazio a discussioni. Obiettivo per Cariello e compagne sarà sfruttare il fattore campo e la grande spinta del pubblico del Palamartino, approfittando di ogni spiraglio lasciato dalle avversarie. Non si può che far meglio rispetto al match di Arzano: è doveroso migliorare le percentuali in difesa e ricezione, non favorire le forti foggiane commettendo errori, capitalizzare al meglio il servizio. Tante le ex da una parte e dall’altra, capitan Savina Binetti, Viola Valecce e Monica Piemontese nella Pvg, la schiacciatrice Montenegro e la centrale Paola Cesario nella Libera Virtus. Inoltre, derby in casa Minervini con il libero Simona opposto alla sorella Raffaella, alzatrice gialloblu in alternativa a Ilaria Angelelli. Oltre alle atlete già citate, il 6+1 cerignolano sarà formato da capitan Martillotti di banda, Mauriello opposto, Camilla Neriotti al centro e dal libero Pisano.

 Arbitri di Pvg Bari-Cannone Libera Virtus Cerignola saranno Davide Tolomeo e Giuseppe Resta.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.itImage attachment

 

Comment on Facebook

condividiamo❤️

11 marzo,2019

Pvg Bari sconfitta 3-0 sul campo della terza in classifica Luvo Barattoli Arzano

Palmi e Lamezia fanno un punto, ora le baresi sono penultime nel girone D di B1

La Pharma Volley Giuliani Bari non ferma la corsa della Luvo Barattoli Arzano che supera le foxes con un secco e rapido 3-0 vincendo la settima partita consecutiva. Un ruolino di marcia opposto a quello della Pvg che, dopo la quinta sconfitta di fila, perde una posizione in classifica: infatti la 19a giornata di B1 femminile vede le dirette concorrenti Palmi e Lamezia portare a casa un punto dalle rispettive sfide contro Modica e Lamezia. Classifica che si fa ancora più difficile per le baresi, ora penultime a 13 punti, sorpassate da Lamezia (a 14) e con un solo punto di vantaggio sull’ultimo posto che vuol dire retrocessione, occupato da Palmi (a 12). Pane per denti da veterano come quelli del nuovo tecnico Piero Zambetta arrivato da meno di una settimana sulla panchina Pvg per dare una sterzata netta alla stagione di Binetti e compagne. Ma il calendario ha messo spietatamente sulla loro strada, una dopo l’altra, le squadre migliori del girone D in lotta per agguantare una delle tre posizioni di vertice valide per la promozione diretta (la prima) e per l’accesso ai playoff per l’A2 (seconda e terza). E sabato prossimo, 16 marzo, al Palamartino spazio al derby pugliese di ritorno nella B1 femminile: arriva la quarta in classifica Cannone Libera Cerignola, reduce dalla vittoria contro la capolista Aprilia e a caccia di punti per acciuffare il terzo posto di Arzano.

- La partita -

Coach Piscopo schiera Arzano con Coppola in regia, Zonta opposto, di banda Campolo e Aquino, centrali Passante e Postiglione, libero Guida; Zambetta tiene a riposo Minervini e risponde con la diagonale Romanazzi-Peonia, al centro Labianca e Piemontese, laterali Cariello e Caputo, libero Valecce.

Le atlete di casa guidano i giochi sin dal primo set, però Pvg è in partita. Ace di Coppola per l’11-8. Muro e poi fast di Labianca per il quasi-aggancio 12-11. Ci pensa Cariello a portare il set sul 12-12. L’equilibrio dura poco. Il break decisivo di Arzano, guidata da Nunzia Campolo, arriva sul 18-13. Le campane approfittano dei molti errori difensivi delle ospiti (8 ace per Arzano). L’ace di Romanazzi limita i danni: 20-15. Primo tempo di Postiglione e ace di Coppola: 23-17. Martina Labianca (miglior realizzatrice tra le baresi con 12 punti) ferma l’avanzata arzanese con due acuti dal centro, ma è troppo tardi: Campolo la chiude in parallela 25-19.

Nel secondo parziale la partenza sprint delle foxes fa sperare in un andamento differente: muro di Labianca e ace di Piemontese per lo 0-3. Trattasi di fuoco di paglia: Arzano è abile a sfruttare le tante imprecisioni delle ospiti che spesso si fanno del male da sole. Zonta prima scaraventa con rabbia una palla vagante nel campo opposto, poi colpisce con un ace avvelenato: 9-6. Due volte Passante in fast e ancora Zonta con un servizio vincente per l’allungo decisivo: 15-6. Pvg è al palo e subisce i continui attacchi delle atlete di casa, riceve male e non difende con la consueta attenzione. Al primo tempo di Piemontese, risponde un’altra fast di Passante per il 17-9. Coppola beffa Pvg di seconda e muro di Campolo, top scorer del match con 18 punti: 21-10. Pallonetto di Cariello, ma ad ogni punto delle ospiti ne corrispondono due-tre delle avversarie. Muro di Postiglione e ace di Campolo: 23-11. Il tentativo di rimonta delle baresi arriva sull’orlo del precipizio con due ace di Labianca e un muro di Piemontese. Dopo il time-out di Piscopo, Zonta la chiude sul 25-17.

La terza frazione non si differenzia rispetto al set precedente. L’equilibrio è spezzato da errori e imprecisioni delle foxes che lasciano campo aperto alle incursioni napoletane. Il vantaggio si fa subito corposo: 11-4. Primo tempo di Piemontese e blockout di Cariello: 14-8. Il risveglio delle baresi è confermato dal muro vincente di Peonia, seguito dal primo tempo di Labianca: 15-10. Ma Arzano non va mai in affanno. Ace di Campolo, cui risponde la fast di Labianca: 16-11. Due acuti di Caputo, seguiti dai colpi di Aquino e Campolo in zone di conflitto: 23-16. Due muri vincenti di Peonia e Labianca fanno ben sperare (24-19). Ma non c’è tempo per le speranze di riaprire il match che si conclude con il primo tempo di Postiglione sul 25-20.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.
... Guarda tuttoComprimi

Pvg Bari sconfitta 3-0 sul campo della terza in classifica Luvo Barattoli Arzano

Palmi e Lamezia fanno un punto, ora le baresi sono penultime nel girone D di B1

La Pharma Volley Giuliani Bari non ferma la corsa della Luvo Barattoli Arzano che supera le foxes con un secco e rapido 3-0 vincendo la settima partita consecutiva. Un ruolino di marcia opposto a quello della Pvg che, dopo la quinta sconfitta di fila, perde una posizione in classifica: infatti la 19a giornata di B1 femminile vede le dirette concorrenti Palmi e Lamezia portare a casa un punto dalle rispettive sfide contro Modica e Lamezia. Classifica che si fa ancora più difficile per le baresi, ora penultime a 13 punti, sorpassate da Lamezia (a 14) e con un solo punto di vantaggio sull’ultimo posto che vuol dire retrocessione, occupato da Palmi (a 12). Pane per denti da veterano come quelli del nuovo tecnico Piero Zambetta arrivato da meno di una settimana sulla panchina Pvg per dare una sterzata netta alla stagione di Binetti e compagne. Ma il calendario ha messo spietatamente sulla loro strada, una dopo l’altra, le squadre migliori del girone D in lotta per agguantare una delle tre posizioni di vertice valide per la promozione diretta (la prima) e per l’accesso ai playoff per l’A2 (seconda e terza). E sabato prossimo, 16 marzo, al Palamartino spazio al derby pugliese di ritorno nella B1 femminile: arriva la quarta in classifica Cannone Libera Cerignola, reduce dalla vittoria contro la capolista Aprilia e a caccia di punti per acciuffare il terzo posto di Arzano.

 - La partita -

Coach Piscopo schiera Arzano con Coppola in regia, Zonta opposto, di banda Campolo e Aquino, centrali Passante e Postiglione, libero Guida; Zambetta tiene a riposo Minervini e risponde con la diagonale Romanazzi-Peonia, al centro Labianca e Piemontese, laterali Cariello e Caputo, libero Valecce.

Le atlete di casa guidano i giochi sin dal primo set, però Pvg è in partita. Ace di Coppola per l’11-8. Muro e poi fast di Labianca per il quasi-aggancio 12-11. Ci pensa Cariello a portare il set sul 12-12. L’equilibrio dura poco. Il break decisivo di Arzano, guidata da Nunzia Campolo, arriva sul 18-13. Le campane approfittano dei molti errori difensivi delle ospiti (8 ace per Arzano). L’ace di Romanazzi limita i danni: 20-15. Primo tempo di Postiglione e ace di Coppola: 23-17.  Martina Labianca (miglior realizzatrice tra le baresi con 12 punti) ferma l’avanzata arzanese con due acuti dal centro, ma è troppo tardi: Campolo la chiude in parallela 25-19.

Nel secondo parziale la partenza sprint delle foxes fa sperare in un andamento differente: muro di Labianca e ace di Piemontese per lo 0-3. Trattasi di fuoco di paglia: Arzano è abile a sfruttare le tante imprecisioni delle ospiti che spesso si fanno del male da sole. Zonta prima scaraventa con rabbia una palla vagante nel campo opposto, poi colpisce con un ace avvelenato: 9-6. Due volte Passante in fast e ancora Zonta con un servizio vincente per l’allungo decisivo: 15-6. Pvg è al palo e subisce i continui attacchi delle atlete di casa, riceve male e non difende con la consueta attenzione. Al primo tempo di Piemontese, risponde un’altra fast di Passante per il 17-9. Coppola beffa Pvg di seconda e muro di Campolo, top scorer del match con 18 punti: 21-10. Pallonetto di Cariello, ma ad ogni punto delle ospiti ne corrispondono due-tre delle avversarie. Muro di Postiglione e ace di Campolo: 23-11. Il tentativo di rimonta delle baresi arriva sull’orlo del precipizio con due ace di Labianca e un muro di Piemontese. Dopo il time-out di Piscopo, Zonta la chiude sul 25-17.

La terza frazione non si differenzia rispetto al set precedente. L’equilibrio è spezzato da errori e imprecisioni delle foxes che lasciano campo aperto alle incursioni napoletane. Il vantaggio si fa subito corposo: 11-4. Primo tempo di Piemontese e blockout di Cariello: 14-8. Il risveglio delle baresi è confermato dal muro vincente di Peonia, seguito dal primo tempo di Labianca: 15-10. Ma Arzano non va mai in affanno. Ace di Campolo, cui risponde la fast di Labianca: 16-11. Due acuti di Caputo, seguiti dai colpi di Aquino e Campolo in zone di conflitto: 23-16. Due muri vincenti di Peonia e Labianca fanno ben sperare (24-19). Ma non c’è tempo per le speranze di riaprire il match che si conclude con il primo tempo di Postiglione sul 25-20.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito  www.pvgvolleybari.it.Image attachment

10 marzo,2019

... Guarda tuttoComprimi

09 marzo,2019

La Voce Di Arzano
LU.VO BARATTOLI ARZANO - PVG BARI 19.A giornata di campionato di Pallavolo Femminile serie B1
Le atlete allenate da coach Antonio Piscopo a caccia del record stagionale di vittorie consecutive, la settima vittoria consoliderebbe il terzo posto alle spalle di Aprilia e Torre Annunziata. Bari a caccia di punti salvezza. Cambio di allenatore in casa Bari Zambetta rileva Sarcinella
... Guarda tuttoComprimi

 

Comment on Facebook

Condividiamo! ❤️

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

PVG Pharma Volley Giuliani – Campionato serie B pallavolo – Volley Italia – PVG YOUNG – Campionato under 14 e Under 18 Volley

Press Area

Risultati e Classifica

Video

Partner